Bacheca attività a.s.2013/2014

Bacheca attività a.s.2013/2014

diplomati3

Festa Diplomati

 

Mattinata ricca di emozioni per tutti i bambini che hanno frequentato l’ultimo anno della scuola dell’infanzia, infatti, alla conclusione della rappresentazione del laboratorio extracurricolare, hanno ricevuto il loro primo diploma che consentirà l’accesso ad un nuovo percorso di studio e di vita: alla scuola primaria. I bambini, emozionati, con tanto di toga e tocco, hanno ricevuto uno per uno il saluto e le congratulazioni del nostro Dirigente Scolastico insieme all’augurio di un passaggio sereno e proficuo alla scuola primaria e naturalmente l’applauso di tutti i genitori e parenti presenti alla manifestazione. La soddisfazione è stata veramente tanta quanta la commozione di doversi separare da questi bambini ed è stata un’occasione per valorizzare il gruppo che ha concluso il percorso di 3 anni e per salutare le famiglie che per tre anni insieme a tutti noi hanno sostenuto la crescita dei loro figli. Dopo la consegna ufficiale da parte del Dirigente e dopo le foto di rito, la festa è proseguita con l’esibizione dell’orchestrina di Giannone che ha voluto così omaggiare e salutare, insieme  alle maestre e ai genitori,  con grande rimpianto e commozione da parte di tutti, l’insegnante Clausi che a settembre non sarà più con noi perché andrà in pensione. La giornata è stata indimenticabile grazie soprattutto alla collaborazione, alla disponibilità e alla partecipazione delle famiglie che hanno reso possibile l’organizzazione  e la buona riuscita della festa. 

toccotoccotoccotoccotoccotoccotoccotoccotocco

 Laboratorio extracurricolare:Teatro, arte e musica

"Cantiamo la natura"

Il laboratorio extracurricolare, Teatro, arte e musica, è stato svolto,dal 10 maggio al 7 giugno nella giornata del sabato,  dalle insegnanti Misuraca e Fortunato. Si è preparato uno spettacolo dal titolo “Cantiamo …la natura”, con parti recitate e canti coreografati. Si è dato spazio al canto perché riveste un ruolo importantissimo nella vita del bambino: cantare significa parlare, esprimersi, comunicare, apprendere, creare, non solo a livello musicale, linguistico, ma anche emotivo, affettivo e sociale. Si è dato spazio ancora al ritmo, alla melodia e all’armonia curando anche i ritmi naturali del corpo. Il tema dell’ecologia, che era quello principale dello spettacolo, è stato molto gradito dai bambini che hanno seguito con interesse ed entusiasmo le varie attività come la memorizzazione dei canti e delle poesie ,la realizzazione delle scenografie e delle varie schede inerenti al tema.Tutto si è concluso, poi, con un bello spettacolo mercoledì 11 giugno, alla presenza del Dirigente Scolastico Dott.ssa Silvana Sapia, dei genitori e parenti vari e, naturalmente, delle insegnanti di sezione del plesso.

 separatore fiori

L'orchestrina di Giannone: ma che musica ...

La valenza educativa e formativa, la bellezza del suono, del ritmo, della voce e l’uso di oggetti sonori, fanno della musica una delle forme più espressive, più coinvolgenti e divertenti per tutti i bambini. Per questo, fra i tanti lavoretti che si possono fare con i bambini, abbiamo pensato di realizzare tanti strumenti musicali utilizzando materiali poveri, naturali e di recupero. Con queste attività, i bambini non solo si sono avvicinati alla musica e socializzato con i compagni, ma, nello stesso tempo, sono stati sensibilizzati al rispetto dell’ambiente, garantendo un certo sviluppo anche nell’osservazione dei vari suoni che gli strumenti,  creati con le loro mani, possono produrre. Largo spazio quindi alla fantasia e alla creatività ed ecco realizzati: maracas, nacchere, tamburi, sonagli, chitarre, tamburelli, bastone della pioggia, tromba, etc.-etc.  Certo non sono stai realizzati strumenti perfetti, e ci siamo accontentati di intonazioni più o meno approssimative, ma ciò può comunque concorrere a realizzare una piccola e originale orchestrina.

notenotenote

Nella bella fattoria…

maialini

Il 30 maggio i bambini della nostra scuola, insieme a quelli del plesso di Via Provinciale e a quelli del plesso I.Calvino, si sono recati ,per una visita guidata, alla Fattoria didattica Biò in Camigliatello Silano. E’ stata per i bambini sicuramente una giornata molto bella all’insegna del divertimento e ai piaceri di stare all’aria aperta, e poi perché recarsi in una fattoria significa venire a contatto con animali, piante, sapori, odori  quasi sconosciuti per loro. Già contenti alla partenza quando sono entrati nel pullman, hanno manifestato tutto il loro entusiasmo quando arrivati alla fattoria hanno potuto assistere alla realizzazione dei prodotti ricavati con il latte delle mucche e delle pecore e assaporarli con gusto. Ognuno di loro ha poi partecipato a collaborare con il casaro alla preparazione della ”giuncata”. Ma la cosa che è piaciuta loro di più è stata certamente la visita nelle stalle e  poter vedere da vicino le mucche e i vitellini appena nati. I bambini hanno poi fatto amicizia con Arturo, un tranquillo asinello che si è lasciato accarezzare da loro. La visita guidata è proseguita al Museo naturalistico ,nei pressi del lago Cecita, che i bambini hanno potuto ammirare solo attraverso i vetri del pullman, dove in varie sale hanno osservato conosciuto una moltitudine di animali, naturalmente imbalsamati, quasi tutti sconosciuti per loro.


PRIMAVERA

sep. prim.

Attraverso l’osservazione diretta e continua dell’ambiente circostante con il risveglio della natura e approfittando dello spettacolo naturale degli alberi, dei fiori, dei prati, vestiti a festa, dopo il lungo riposo invernale,  i bambini hanno potuto individuare i cambiamenti che avvengono  con l’arrivo della primavera  intuendo così il susseguirsi dei cicli stagionali. Sono  stati, poi,  coinvolti in attività di gruppo e di lavoro individuale di carattere grafico-pittorico e attività percettive attraverso i sensi dei colori, sapori, rumori, suoni tipici della stagione primaverile.

9 45 

La mamma è sempre la mamma, di mamma ce n’è una sola…,ma di motivi per festeggiarla ce ne sono tanti, per questo il 9 maggio, per manifestarle tutto l’amore, abbiamo organizzato a scuola una bella festa. Naturalmente la manifestazione è stata preceduta da un intenso lavoro didattico all’interno delle tre sezioni dove i bambini sono stati i veri protagonisti di tutte le attività proposte: canti, poesie, filastrocche e attività nei laboratori per realizzare disegni, cartelloni, culminate poi con la realizzazione di un bellissimo dono per le mamme. I bambini non vedevano l’ora che arrivasse questa giornata per stare insieme alla propria mamma e questo momento ha riempito di gioia il cuore di tutte  loro che emozionate e commosse ,nel vedere il proprio bambino manifestare loro amore, hanno assistito alla manifestazione con entusiasmo e piacere. E’ stata una festa autentica e coinvolgente, un’occasione per passare insieme una bella giornata e per rafforzare anche il rapporto scuola-famiglia. Non sono mancate naturalmente delle sorprese come il lancio di petali di rose sulle mamme  o l’omaggio ad ogni mamma di una bella rosa con il dono realizzato dai bambini con la tecnica del decoupage e il bigliettino di auguri. Durante la festa è spiccata anche la presenza di giovani mamme di altre nazionalità e cultura, come quella araba o quella rumena, segno di un’integrazione possibile che è sicuramente fonte di ricchezza culturale. E alla fine …tutti lanciati sull’ottimo buffet di dolci preparato dalle mamme sempre disponibili, cordiali e collaborative.

gif separatore

 

PASQUA

pasqua4 5 

Per i bambini non sempre è facile comprendere il vero significato delle festività, per questo, per la Santa Pasqua, li abbiamo aiutati, a comprendere il messaggio pasquale spiegando loro che si possono condividere momenti di pace, di amore, di solidarietà, di gioia e di amicizia tutti insieme, favorendo , soprattutto, la loro esperienza diretta. Per il percorso che ci ha portati a Pasqua, abbiamo dato ai bambini l’occasione di fare esperienze con materiali nuovi e di conoscere alcuni simboli tipici del periodo pasquale, ecco allora la colomba con un ramoscello di ulivo ,simbolo di pace,l’uovo simbolo di nascita, il pulcino che nasce dall’uovo, le campane che suonano a festa nel giorno di Pasqua, le uova di cioccolato con la sorpresa che ognuno di loro ha immaginato di trovare dentro. Tutti i bambini hanno dimostrato interesse e curiosità durante le attività,sono stati coinvolti emotivamente e tutto ciò ha rappresentato sicuramente una  valida occasione per favorire un apprendimento attivo e partecipativo.  

 

separatore-uova

Con la festa del papà  finalmente l’inverno se ne va…

 ccmwinter12a

Con l’arrivo dell’inverno, abbiamo proposto nella nostra scuola , attività ed allestimenti capaci di attirare l’attenzione dei bambini aiutandoli a capire i cambiamenti stagionali. Con loro abbiamo osservato l’ambiente e discusso dell’inverno con le sue caratteristiche, di come le persone si riparano dal freddo indossando indumenti più pesanti e più caldi,di come ci riscaldiamo per il freddo, degli animali che vivono al freddo, degli alberi ormai spogli e della possibilità di una bella nevicata. I bambini hanno poi realizzato riproduzioni grafico-pittoriche, con tecniche diverse per individuare, riconoscere e descrivere i cambiamenti dell’ambiente naturale durante la stagione invernale. La scuola si è trasformato in un continuo laboratorio di esperienze ed attività,che hanno dato  ai bambini la possibilità di esprimere creatività, fantasia ed entusiasmo, perché l’inverno porta con sé tante feste, a cominciare dal Natale, per proseguire poi con San Valentino, il Carnevale, la festa delle donne e per concludere la festa del papà. Alle già sperimentate proposte didattiche, abbiamo aggiunto un primo percorso di educazione alimentare con una giornata dedicata al ciclo dell’olio e un’altra alla festa degli agrumi.

 

 separatori

W IL CARNEVALE

Peppa Pig brand banner

Mascherine, coriandoli, allegria e …Peppa Pig

 

Il Carnevale è la festa dei bambini e questa piace molto a loro perché giocano, manifestano allegria, sono sempre attivi e desiderosi di stare insieme,di scherzare, di mascherarsi, di travestirsi, di divertirsi. Le esperienze che si attuano in questo periodo nella scuola dell’infanzia, permettono ai bambini di sviluppare ancora di più la fantasia, la creatività e l’espressività attraverso la realizzazione di maschere, di cartelloni, di schede, di attività individuali e collettive di riproduzione e classificazioni di simboli e dei personaggi carnevaleschi, di poesie, canti e filastrocche. A scuola per l’occasione abbiamo organizzato la festa in maschera. La nostra festa di Carnevale è stata coinvolgente e divertentissima perché i bambini hanno ballato, cantato e scherzato. C’erano tutti: le Principesse, le Regine, le Fatine, Zorro, Superman, tanti clown, Biancaneve, piccoli cuccioli e tanti altri personaggi. E all’improvviso, poi,  con grande sorpresa e meraviglia di grandi e piccoli è arrivata Peppa Pig che ha intrattenuto i bambini con le sue canzoni, con balli, trenini, girotondi, accompagnati da ritmi, canzoni e musiche,  con i suoi divertentissimi giochi, distribuendo anche caramelle e pop corn. Non c’è nessun bambino che non ami e non conosca questo cartone e sicuramente organizzare la festa con la sua presenza li ha resi felici ed entusiasti. Hanno fatto un’allegra e colorata sfilata e con coriandoli ,stelle filanti e tanti buonissimi dolcini preparati dalle mamme, abbiamo festeggiato tutti insieme.

 

 separatore pagliacci 01

 

Festa degli agrumi: è ora di fare il pieno di vitamina C

agrumi1 

Per sensibilizzare i bambini ad un maggiore consumo, nella propria alimentazione quotidiana, di frutta di stagione e tipica del  nostro territorio, privilegiando così una merenda genuina rispetto a prodotti industriali, abbiamo organizzato  a scuola la festa degli agrumi. Dopo aver fatto notare agli alunni gli agrumeti che ci sono intorno alla nostra scuola, abbiamo spiegato loro le caratteristiche e le proprietà dei vari agrumi presenti sulla nostra tavola: arance , mandarini, limoni, clementine, pompelmi e limette . Abbiamo detto ai bambini  che è necessario consumare questi frutti poiché contengono molta vitamina C che fa molto bene alla nostra salute per prevenire il raffreddore e i tipici malanni dell’inverno. E’ seguita poi un’attività di esplorazione: abbiamo fatto osservare e toccare ai bambini un’arancia invitandoli a ricavare e riconoscere informazioni attraverso i sensi: con la vista,la forma rotonda e il colore arancione,con il tatto la buccia ruvida,la polpa molle, con l’olfatto la buccia profumata, con il gusto il sapore dolce o aspro. Infine, dopo aver evidenziato i vari passaggi del procedimento, abbiamo fatto la spremuta: tantissime arance si trasformano sotto le manine dei bambini, che a turno le hanno premute, in un delizioso succo che hanno gustato tutti volentieri accompagnandolo con canditi, torte e marmellate a base d’arance. Le attività inerenti agli agrumi, con particolare attenzione all’arancia, sono continuate nei laboratori dove sono stati ricostruiti i vari passaggi dalla pianta alla spremuta e rappresentati gli agrumi attraverso varie tecniche.

 aranciaaranciaaranciaaranciaaranciaaranciaaranciaaranciaaranciaaranciaaranciaaranciaaranciaaranciaarancia

IL CICLO DELL'OLIO

foto (2)

 

Nei pressi della nostra scuola vi sono alcune piante di ulivo e sui loro rami le belle olive sono ormai mature. Dopo aver raccolto e portato a scuola qualche ramo carico di olive, ne abbiamo approfittato per spiegare ai bambini il ciclo dell’olio. Prima,però, abbiamo preparato i bambini all’ascolto di una storia fantastica sull’olio che veniva presentato come un liquido giallo dorato,liscio e morbido come il velluto, profumato e fragrante come un  frutto e prezioso come l’oro. Man mano, dopo aver descritto   le varie parti della pianta (foglie, fiori, frutti) dando attenzione a forme, colori, profumi, consistenza tattile ,abbiamo illustrato loro le varie fasi del ciclo dell’olio. Si è partiti dalla coltivazione e poi, attraverso la  raccolta, la lavatura e separazione dalle foglie nei frantoi, si è passati alla molitura con la frantumazione delle olive. Si è proceduto,  quindi alla gramolatura e la pasta ottenuta viene passata in macchine, che hanno sostituito  l’antico torchio, che fanno un ciclo continuo di centrifuga per l’estrazione dell’olio. La fase finale è l’ imbottigliamento per arrivare delizioso sulla nostra tavola. Tutti insieme abbiamo poi fatto colazione con pane fresco  condito naturalmente con dell’olio che è molto piaciuto ai bambini  tanto da richiederne ancora. Abbiamo poi fatto piccoli esperimenti: in un vasetto abbiamo mischiato l’acqua con l’olio e abbiamo fatto notare ai bambini che questo rimaneva sempre sopra essendo più leggero dell’acqua. Poi abbiamo messo dell’olio in una ciotolina e abbiamo prodotto una piccola fiammella con del cotone imbevuto spiegando che l’olio serviva anche per fare luce quando nei tempi antichi non c’era la corrente  elettrica. I bambini hanno poi illustrato con i loro disegni tutte le varie fasi della produzione dell’olio,sollecitando competenze di vario tipo. Per tutti loro è stata sicuramente un’esperienza ricca, stimolante e coinvolgente.

 

"CARO GESU' ..."

19 DICEMBRE

 

foto

Con questa drammatizzazione abbiamo voluto trasmettere, attraverso i nostri bambini, quello che effettivamente dovrebbe rappresentare il Natale, ricordandoci di chi è meno fortunato di noi e magari impegnarci con piccoli gesti di solidarietà, senza chiudere gli occhi su quello che succede intorno a noi. 

Lo spettacolo è iniziato come una trasmissione televisiva con un’edizione speciale del TG che annunciava lo sciopero di Gesù che non voleva più scendere sulla terra  per poi proseguire con canti e poesie che lo esortavano a venire e che contenevano messaggi d’amore e di pace. Secondo noi, i bambini vanno educati, già da piccoli, verso questi valori autentici. Occorre far capire loro che è un dovere aiutare chi ha bisogno, chi si trova in difficoltà. I bambini con le loro parole e i loro canti hanno suscitato emozione in  tutti i presenti, veramente tanti, e riflessioni  sui veri valori della vita. 

Per finire ... non poteva certo mancare l’arrivo a sorpresa di Babbo Natale su un carretto trainato ,non dalle renne, ma da un bellissimo cavallo nero. Sulle sue spalle portava un grande sacco pieno di regali per tutti i bambini che sono rimasti a bocca aperta, non credendo ai propri occhi. . E’ stata veramente una giornata ricca di emozioni  e divertentissima, allietata anche dalla gradita visita della nostra Dirigente.

 

 2589222p7v468kgcu

HALLOWEEN, CHE PAURA...!

maghetto

La festa di Halloween, anche se non fa parte della nostra cultura, si sta diffondendo rapidamente anche da noi. Questa festa ha coinvolto e affascinato molto i bambini ed è stata, quindi, un’occasione di divertimento, ma soprattutto uno spunto per affrontare il tema delle paure dei bambini. Abbiamo conversato tutti insieme di quali sono le paure più frequenti, parlato di quelle reali o fantastiche, dei propri sogni. Tutto ciò   ha rappresentato un magico momento, quindi, per divertirsi, travestirsi  e vincere così  le paure.

 

 pipistrellopipistrellopipistrellopipistrellopipistrellopipistrellopipistrellopipistrello

36

AUTUNNO

L'autunno è arrivato con i suoi frutti, i suoi colori, i suoi odori. Così abbiamo approfittato per parlare di questa stagione, delle sue caratteristiche, dei mutamenti ambientali e per cominciare una serie di attività didattiche incentrate su tematiche relative all'autunno che hanno riguardato la caduta delle foglie, i frutti autunnali, il letargo, la vendemmia, il clima, attraverso lavoretti creativi, disegni, realizzazioni di cartelloni, memorizzazioni di canti e filastrocche, drammatizzazioni. I bambini hanno potuto così dare il benvenuto a questa nuova stagione.

fogliafogliafogliafogliafoglia

mastellogrande

E' TEMPO DI VENDEMMIA

E' stata una giornata speciale e divertente per tutti i bambini che aspettavano questo momento già da alcuni giorni. Infatti, a tal fine, si è provveduto ad illustrare agli alunni, con l'aiuto di alcune schede didattiche, su cui loro hanno lavorato, la vendemmia, ovvero il processo di trasformazione dall'uva al vino: raccolta, pigiatura, torchiatura, fermentazione, travaso, imbottigliamento. Ecco allora i bambini pronti, con il loro panierino, a raccogliere l'uva in una vigna nei pressi della nostra scuola, per poi pigiarla, una volta rientrati, con i loro piedini. Abbiamo fatto fementare il mosto ottenuto e siamo passati così alla torchiatura e a distanza di qualche giorno al travaso e all'imbottigliamento. Tutti i bambini hanno collaborato alla realizzazione della vendemmia riuscendo ad ottenere una simulazione molto verosimile. 

L'esperienza è risultata positiva con una ricaduta didattica molto valida in quanto i bambini, attraverso le varie attività, hanno sperimentato concretamente, attraverso una stimolazione sensoriale completa, la vendemmia.

Ora aspettiamo il risultato ... Buon vino a tutti!

uvauvauvauvauvauvauvauvauva

 

 

11aa

FESTA DELL'ACCOGLIENZA E DEI NONNI

L'appuntamento annuale della festa dell'accoglienza e dei nonni è ritornato puntuale il 2 ottobre.

Con le note e le parole dela canzone "Benvenuti" sono stati accolti tutti i bambini, in particolare quelli nuovi arrivati.

Succesivamente si è dato inizio alla festa dei nonni. E' stato vermante importante festeggiarli perché loro sono pazienti, affettuosi, disponibili, generosi e tant altro ancora. Essi danno tutto l'amore possibile e, anche quando sono stanchi, sono sempre pronti a fare le coccole ai loro nipotini, senza chiedere nulla in cambio. E' stata una giornata dedicata a loro con canti, poesie, balli, per ringraziarli anche se non saranno mai abbastanza tutti i "grazie" del mondo per ripagarli di tutto quello che fanno e danno alle loro famiglie e ai loro nipoti. 

 

Ultimi aggiornamenti

Sintesi POF a.s. 2016/2017

leggi


Report INVALSI a.s. 2015/2016

vai alla sezione dedicata


Piano formazione MIUR 2016/2019

Vai alla sezione dedicata


Progettazione attività di formazione del personale scolastico

vai all'area Docenti


Sintesi POF a.s. 2016/2017

leggi


Report INVALSI a.s. 2015/2016

vai alla sezione dedicata


Piano formazione MIUR 2016/2019

Vai alla sezione dedicata


Progettazione attività di formazione del personale scolastico

vai all'area Docenti


Sintesi POF a.s. 2016/2017

leggi


Report INVALSI a.s. 2015/2016

vai alla sezione dedicata


Piano formazione MIUR 2016/2019

Vai alla sezione dedicata


Progettazione attività di formazione del personale scolastico

vai all'area Docenti


Sintesi POF a.s. 2016/2017

leggi


Report INVALSI a.s. 2015/2016

vai alla sezione dedicata


Piano formazione MIUR 2016/2019

Vai alla sezione dedicata


Progettazione attività di formazione del personale scolastico

vai all'area Docenti


Sintesi POF a.s. 2016/2017

leggi


Report INVALSI a.s. 2015/2016

vai alla sezione dedicata


Piano formazione MIUR 2016/2019

Vai alla sezione dedicata


Progettazione attività di formazione del personale scolastico

vai all'area Docenti


Sintesi POF a.s. 2016/2017

leggi


Report INVALSI a.s. 2015/2016

vai alla sezione dedicata


Piano formazione MIUR 2016/2019

Vai alla sezione dedicata


Progettazione attività di formazione del personale scolastico

vai all'area Docenti


Sintesi POF a.s. 2016/2017

leggi


Report INVALSI a.s. 2015/2016

vai alla sezione dedicata


Piano formazione MIUR 2016/2019

Vai alla sezione dedicata


Progettazione attività di formazione del personale scolastico

vai all'area Docenti


Sintesi POF a.s. 2016/2017

leggi


Report INVALSI a.s. 2015/2016

vai alla sezione dedicata


Piano formazione MIUR 2016/2019

Vai alla sezione dedicata


Progettazione attività di formazione del personale scolastico

vai all'area Docenti


IscrizioniOnline

scuola-in-chiaro

IoScelgo IoStudio